NAPOLI, FINO AL 31 MARZO ESENZIONE COVID PER I MERCATI AL CHIUSO

Esenzione Covid sui canoni di concessione per i titolari di posteggi nei mercati al chiuso di Napoli. Anche questi operatori potranno usufruire dell’esonero dal pagamento dal primo maggio al 31 ottobre 2020, così come i mercatali di piazza. Lo dispone la proposta di delibera numero 62 del comune di Napoli (firmata dall’assessore Rosaria Galiero) che prevede: “Di disporre che l’esonero in deroga all’articolo 37 del regolamento per il Commercio su Aree pubbliche con il punto 2 della deliberazione del consiglio comunale 19 del 29 settembre 2020 debba intendersi riferito al medesimo periodo di cui all’articolo 181 comma 1 bis del Dl 34 2020 garantendo in tal modo parità di trattamento tra operatori che svolgono la medesima attività”.

Il Comune precisa che “la misura dell’agevolazione disposta è calcolata: per il 2020, con l’applicazione del 63% utilizzata per l’abbattimento del canone OSAP per i mercati in sede impropria al più basso degli importi tra il Cosap teorico permanente applicato al singolo posteggio e canone concessorio effettivo annuo. L’importo ottenuto è da intendersi al lordo dell’esonero già disposto con la delibera 19 del 2020”. Mentre per il 2021 il più basso degli importi riferiti a canone concessorio annuo e canone unico Cosap permanente calcolati nei primi 3 mesi”.

Le mancate entrate comunali per il 2020 ammontano a 900mila euro mentre per il 2021 (periodo primo gennaio – 31 marzo) raggiungono quota 290.000 euro, entrate che saranno compensate da parte dello Stato.

 



Iscriviti per ricevere un'email ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo

Non inviamo spam! Leggi la nostra [link]Informativa sulla privacy[/link] per avere maggiori informazioni.

Notizie simili