FOTO/ Tunnel Tangenziale di Napoli- Porto di Pozzuoli. La bretella a due gallerie sarà anche via di fuga in caso di calamità

di Fabrizia Terraciano

Si preannuncia come imminente l’apertura del tunnel di collegamento tra il porto di Pozzuoli e la tangenziale di Napoli: si tratta di due gallerie a doppia corsia lunghe 1.160 metri con marciapiedi, banchine e piazzole di sosta collegate tramite bypass carrabili e pedonali, realizzate in località Sofer. L’area cantierata era ubicata nel centro abitato di Pozzuoli nella zona compresa tra la tangenziale di Napoli, Via Artiaco, l’area portuale a sud e Via Fascione. L’opera è costata complessivamente 154 milioni di euro con un contratto che all’epoca, fu firmato dalla regione Campania e dal general contractor Copin Due spa.
Il progetto è datato 2010. La Copin Due srl fu affidataria dei lavori finanziari con fondi per lo sviluppo, di cui 80 milioni gestiti dal ministero dei trasporti e delle infrastrutture, altri 74 milioni dalla Regione. Opere complementari sono anche la realizzazione di un polo logistico in Via Artiaco, con un parcheggio da 1.200 posti auto e 35 per autobus e un nuovo porto commerciale nella ex Sofer.
I lavori hanno spesso subito rallentamenti anche a causa di ritrovamenti di resti archeologici e di un contenzioso giudiziario
tra due ditte per l’affidamento dell’appalto per impianti elettrici, illuminazione e ventilazione in uno dei due lotti. La bretella Tangenziale-Porto intitolata a Livio Cosenza è considerata anche via di fuga in caso di calamità.


Terme di Agnano

 

 

Iscriviti per ricevere un'email ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo

Non inviamo spam! Leggi la nostra [link]Informativa sulla privacy[/link] per avere maggiori informazioni.

Notizie simili