VIA CONSALVO? NO, VIA CON…SALTO. NECESSARIE DOTI ATLETICHE E PRONTEZZA DI RIFLESSI IN AUTO E SU MOTO PER CHI LA PERCORRE

La presenza spasmodica di tombini crea le condizioni per cadute ed incidenti stradali

di Tommy Totaro

 

 

È una delle strade più trafficate della zona di Fuorigrotta. Ma via Consalvo ha dalla sua una particolarità: è una delle arterie con il maggior numero di tombini della città. Praticamente, se ne ritrovano ogni paio di metri. La presenza di questi avvallamenti rappresenta spesso un problema per gli automobilisti costretti a fare slalom per evitare di finire dentro a quelli messi male, che potrebbero, tra le altre cose, provocare, nell’ipotesi più blanda, danni agli pneumatici.

La presenza numerosa di queste placche targate tutte Paolo Cirino Pomicino (così com’è possibile constatare in tutta Napoli) è stata spesso anche causa di incidenti. Non a caso via Consalvo è una delle strade a maggior numero di sinistri stradali, anche mortali. I dislivelli creati da questi tombini rappresentano un vero e proprio pericolo, se vogliamo, anche maggiore rispetto a chi sceglie di spostarsi in auto, per i ciclisti, i motociclisti e anche i pedoni: bisogna, infatti, stare sempre molto attenti a non “beccarli” e, per chi passeggia a piedi, a non inciampare e ferirsi.


Pizza Lab

Insomma, per tutti, via Consalvo potrebbe trasformarsi in via Con…salto, date le attività da prontezza di riflessi necessarie per evitare di finire in uno dei tantissimi tombini che la costellano.

Iscriviti per ricevere un'email ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo

Non inviamo spam! Leggi la nostra [link]Informativa sulla privacy[/link] per avere maggiori informazioni.

Notizie simili