FOCOLAIO COVID ALLA SCUOLA MINNITI, SI ATTENDONO LE DECISIONI DELLA REGIONE

Dopo il focolaio da coronavirus che ha colpito la scuola Minniti di via Consalvo a Fuorigrotta, nella quale sono stati registrati 18 casi di positività al covid in altrettanti bambini (con altre 224 persone risultate poi negative), abbiamo fatto il punto della situazione con l’avvocato GianDomenico Primo, che si è occupato, in questo frangente, di dare voce alle mamme degli allievi.

La situazione scolastica, nelle ultime ore, è in evoluzione anche perchè dalla Regione Campania hanno fatto sapere che sarà inviato a tutti i prefetti e ai sindaci campani il grave quadro epidemiologico registrato, in termini generali, nonchè in ambito scolastico, “affinche’ si valuti – si legge nella nota dell’Unità di Crisi – per ogni singola realta’ locale il necessario passaggio alla didattica a distanza fino alla fine del mese di febbraio“.

A tal proposito, l’avvocato Primo si dice, a questo punto, in attesa delle decisioni della Regione Campania. Anche perchè dalla scuola Minniti, alla quale sono stati inviati alcuni quesiti relativi alla sicurezza e alle misure anti contagio da assicurare nelle aule frequentate dai giovani, “Non abbiamo ricevuto risposte soddisfacenti; l’orientamento è quello di far rientrare comunque i ragazzi a scuola, nonostante l’annunciata e prossima chiusura degli istituti campani da parte della Regione, proprio a causa dell’aumento dei contagi che si sta registrando nel nostro territorio e nei plessi scolastici in particolare.



Insomma, una situazione di attesa ed in continua evoluzione.

 

 

Iscriviti per ricevere un'email ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo

Non inviamo spam! Leggi la nostra [link]Informativa sulla privacy[/link] per avere maggiori informazioni.

Notizie simili